lago Luoghi Montagna

Boffalora – monte crocione

Questo percorso attraversa la linea difensiva Cadorna, la partenza di questo percorso che ci permetterà di raggiungere il Monte Crocione tramite un percorso semplice e privo di difficoltà, è posta in prossimità del Rifugio Boffalora.

Il rifugio è raggiungibile in auto e poco dopo di esso c’è uno spiazzo in cui è possibile parcheggiare da cui partiremo verso il rifugio Venini, situato lungo il percorso,troveremo subito una biforcazione della strada asfaltata noi seguiremo la strada asfaltata alla nostra destra che fin da subito presenta pendenze abbastanza elevate.

In questro tratto il percorso effettua un paio di tornanti per guadagnare dislivello,ma potremo benissimo evitarli seguendo una lieve traccia che sale tra i prati con pendenze elevate e che ci ricollegherà con la strada che stavamo seguendo e ci permetterà di risparmiare circa 15′ di percorso,evitando di passare dall’Alpe di Ossuccio.

La strada dopo aver superato questo primo tratto abbastanza impegnativo vede le proprie pendenze scemare e diventare lievi,non effettuerà più tornanti e si sposterà in costa verso il rifugio che siamo già in grado di intravedere in lontananza,ed per un breve tratto entreremo in un bellissimo bosco di larici.

Uscendo dal bosco giungeremo in prossimità dell’alpe di Lenno,dove le pendenze diventano pressoché nulle,ma possiamo già ammirare il bellissimo panorama verso il lago,in particolar modo verso il ramo di Como.

Dall’alpe di Lenno in circa 20′ giungeremo al rifugio Venini,la strada asfaltata che abbiamo seguito sino ad ora,diventa sterrata nelle ultime centinaia di metri e ci conduce sino al rifugio.

Una volta giunti al rifugio Venini lo supereremo seguendo sempre un sentiero con un ampia traccia che con pendenze pressochè nulle ci condurrà verso il monte Crocione,in questo tratto di percorso giungeremo anche nei pressi delle antiche postazioni della linea Cadorna risalenti ai primi del 900.

 

Il monte Crocione fa parte della catena dei Monti di Tremezzo. L’ultima delle vette della catena sulla quale troviamo la Linea Cadorna, una vecchia linea difensiva che difendeva i confini italiani. Dalla cima abbiamo un panorama meraviglioso verso il Lario e Bellagio

link